Tutto sulle pietre

Il savoir-faire della Maison FRED

Tutto sulle pietre

Il savoir-faire della Maison FRED

LE GEMME

Il riscaldamento è una famosa pratica tradizionale della lavorazione delle pietre preziose, inseme al taglio e alla lucidatura di alcune pietre colorate. Le nostre gemme sono state oggetto di questa pratica di abbellimento generale.

IL RUBINO

Il nome del rubino deriva dal latino “rubeus” che significa "rosso".
Il rubino appartiene alla famiglia dei corindoni ed è caratterizzato da un colore rosso vivo che può avere molte sfumature.

LO ZAFFIRO

Il nome dello zaffiro deriva dal greco sappheiros, che significa "pietra blu".
Lo zaffiro appartiene alla famiglia dei corindoni ed è caratterizzato da un'ampia scelta di colori: rosa, giallo, arancione, ecc. Il colore più comune è il blu, ma il più raro e ricercato è un rosa-violaceo o arancio-rosa, chiamato zaffiro "Padparadscha".

LO SMERALDO

Lo smeraldo deve il suo nome allo “smaragdos” greco, esso stesso dalla parola semitica che significa "brillare".
Lo smeraldo appartiene alla famiglia dei minelari berillo ed è caratterizzato da un colore verde che può includere sfumature leggermente bluastre o gialle. Uno smeraldo presenta inlusioni visibili, che rappresentano il loro segno di riconoscimento et che quando raggruppate insieme sono chiamate "giardini".
Il cosiddetto "taglio smeraldo" è il più famoso per questa pietra ma permette di mettere in risalto la pietra e il suo colore.
Lo smeraldo, a causa delle sue inclusioni naturali o "gelo", è una pietra fragile e richiede un'attenzione particolare.
Si raccomanda vivamente di limitare l'esposizione della pietra al sole, alle alte temperature e agli shock termici. Si consiglia inoltre di evitare qualsiasi contatto con prodotti chimici o corrosivi, come prodotti per la pulizia o cosmetici e profumi.

LE PIETRE FINI

LO SPINELLO

Il nome spinello deriva dal latino spina, che significa "spina", alludendo ai suoi cristalli appuntiti.
Lo spinello è una pietra fine e traslucida caratterizzata da molte sfumature: rosso, rosa, nero, ecc. Lo spinello nero ha un colore più intenso e profondo di un diamante nero.

LA TORMALINA

Il nome tormalina deriva dalla parola senegalese “turmali” che significa "pietre dai colori misti". La tormalina è una pietra caratterizzata da un'ampia scelta di colori: rosa, giallo, verde, arcobaleno, ecc.
Uno dei colori più ricercati e rari delle tormaline è la tormalina rossa, più comunemente conosciuta come rubellite. Il suo nome deriva dal latino rubellus che significa "rosso".

L'AMETISTA

Il nome ametista deriva dal greco améthystos che significa "non ebbro". La pietra sarebbe stata chiamata così perché ha il colore del vino rosso tmescolato con l'acqua.
L'ametista è una pietra della famiglia dei quarzi. È traslucido, viola in una grande varietà di intensità e, a seconda dell'angolo di visione, le sue tonalità variano dal viola bluastro al viola più rosso.
L'ametista può essere oggetto di pratiche tradizionali di abbellimento.

IL QUARZO

Il nome quarzo deriva dal greco kristallos che significa "ghiaccio" e deriva dalla convinzione che la pietra è un ghiaccio indurito per sempre dagli Dei.
Il quarzo è una famiglia di minerali caratterizzata da un'ampia scelta di colori: rosa, giallo, verde, ecc.
Alcuni tipi di quarzo possono contenere inclusioni, come gli aghi rutilo come il quarzo rutilato. Il quarzo può essere oggetto di pratiche tradizionali di abbellimento.




IL TOPAZIO BLU

Il nome topazio deriva dall'isola di Topazios nel Mar Rosso e più certamente dalla parola “sanscrito tapas” che significa fuoco/calore. Il topazio caratterizzata da un'ampia scelta di colori: rosa, giallo, verde, verde, arcobaleno, ecc.
Per ottenere un colore omogeneo e una bella lucentezza, i topazi blu utilizzati per le creazioni della Maison sono stati abbelliti. Questo trattamento per irraggiamento, comune per i topazi blu usati in gioielleria, non presenta alcun rischio per chi li indossa. Grazie a questo processo è possibile ottenere molte tonalità molto ricercate: ad esempio la tonalità "Blue London" di un blu scuro profondo o la tonalità "Swiss Blue" di un blu turchese brillante. .

L'OPALE ROSA

L'origine del termine opale ha una radice comune nel sanscrito upala, nel greco opallios e nel latino opalus con significato di “pietra preziosa”. Si chiama anche "Pietra della Speranza".
L’Opale offre una vasta gamma di colori. Gli opali rosa possono essere di un rosa intenso e profondo cosi come di un rosa chiaro e traslucido.
L’Opale è una pietra fragile che richiede una cura particolare e una manipolazione delicata. Si raccomanda vivamente di limitare l'esposizione della pietra al sole, alle alte temperature e agli shock termici. Si consiglia inoltre di evitare qualsiasi contatto con prodotti chimici o corrosivi, come prodotti per la pulizia o cosmetici e profumi.

LE PIETRE ORNAMENTALI

LA PERLA E MADREPERLA

La perla e/o madreperla sono materiali minerali prodotti all'interno dei molluschi, come le ostriche o gli abaloni per proteggerli dalle intrusioni esterne.
La più famosa madreperla è bianca con sfumature iridescenti, ma può assumere tonalità di miele, rosa, viola o grigio.
Le perle utilizzate nelle nostre creazioni di Baie des Anges sono perle d'acqua dolce barocche. La forma di ogni perla è unica. Le perle coltivate sono organismi viventi che si rigenerano naturalmente a contatto con l'aria.
Tradizionalmente, le perle sono sbiancate per esaltarne la brillantezza.
La perla e la madreperla sono materiali fragili che richiedono una manipolazione delicata. Si raccomanda vivamente di limitare l'esposizione della perla e/o madreperla al sole, alle alte temperature, nonché agli shock termici e all'attrito perché si graffia facilmente. Si consiglia inoltre di evitare qualsiasi contatto con prodotti chimici o corrosivi, come prodotti per la pulizia o cosmetici e profumi.
Si raccomanda di pulire frequentemente la perla con un panno morbido, movimenti delicati e di conservarla nella sua custodia individuale.

LA CORNIOLA

Il nome della corniola deriva dalla parola "corniolo" che è un frutto rosso intenso che cresce sui cornioli. Questa pietra ornamentale fa parte della famiglia dei calcedoni.
Per ottenere un colore omogeneo e una bella lucentezza, le corniole utilizzate per le creazioni FRED hanno beneficiato di un trattamento di abbellimento. Questo trattamento di tintura, comune per i gioielli in corniola, non presenta alcun rischio di colorare la pelle o gli indumenti di chi li indossa. Grazie a questo processo è possibile ottenere molte tonalità molto ricercate: dall'arancione, al rosso vivo, al bruno-rossastro.

IL LAPIS LAZULI

Il nome di questa pietra ornamentale deriva dal latino lapis, che significa pietra, e lazuli, che significa azzurro. Infatti, il lapis lazuli è una pietra blu opaco che può variare dal blu azzurro al blu più intenso.
Le pietre utilizzate nelle nostre creazioni sono più o meno disseminate di frammenti dorati di pirite, lievi inclusioni che conferiscono carattere alla pietra.

IL TURCHESE

Il suo nome deriverebbe da "pietra turca", poiché era più conosciuta in Europa durante le crociate. Ha dato il suo nome al colore turchese, una tonalità di blu.
Lo sfruttamento del turchese è diventato molto complicato perché quasi tutti i giacimenti sono ormai esauriti. Per ottenere un colore omogeneo e una bella lucentezza che non si altera nel tempo, sono stati impreziositi i turchesi utilizzati per le creazioni FRED. Questo trattamento di stabilizzazione, comune per i gioielli turchesi, non comporta alcun rischio per chi li indossa.